lunedì 10 agosto 2015

La supposta superiorità e l’arroganza degli Europei del Centro-Nord


A causa delle avarie frequenti della piattaforma IlCannocchiale, dove - in 4 anni e 5 mesi - il mio blog Vincesko ha totalizzato 700.000 visualizzazioni, ho deciso di abbandonarla gradualmente. O, meglio, di tenermi pronto ad abbandonarla. Ripubblico qua i vecchi post a fini di archivio, alternandoli (orientativamente a gruppi di 5 al giorno) con quelli nuovi.

Post n. 534 del 24-02-15 (trasmigrato da IlCannocchiale.it)
La supposta superiorità e l’arroganza degli Europei del Centro-Nord


Carlo Clericetti  20 FEB 2015
La Grecia, le riforme e il giallo della tabella

Tutto avviene – scrive Carlo Clericetti - alla luce del sole. Io amo dire che il re è nudo.
In calce all’articolo precedente, io commentavo che nei media italiani non mancano le critiche all’arroganza della Germania.
Leggete ad esempio quest’articolo, dove, con la complicità della distrazione del moderatore quasi a fine turno, sono riuscito a pubblicare un mio commento sull’aspirazione di Renzi al cenacolo supremo latomistico, della corrente reazionaria:[1]
Il giornalista indica in Schulz uno dei responsabili perché tedesco, ma Schulz è socialdemocratico, non popolare.
L’ho già scritto, il problema risiede proprio nella débacle del PSE nella composizione della subentrante Commissione Europea nell’assegnazione degli incarichi.[2]
La responsabilità dell’acquiescenza al predominio della Germania è dei leader politici, in primo luogo di Hollande, socialista, e in secondo luogo di Renzi, del PD, centrosinistra. Io mi sento europeo nato in Italia, ma questa Unione Europea a predominio tedesco né mi piace, né l’ho votata. Né mi sento più tutelato da sedicenti esponenti di sinistra come Schulz, Hollande, Renzi, Pittella.

OT (ma fino a un certo punto)
In calce al post precedente “La partita greca tra ipotesi e sospetti”, ho accennato al complesso di superiorità della Germania e degli altri Paesi europei del Centro-Nord nei riguardi di quelli del Sud, ed ho parlato di supposta superiorità e di arroganza: “Va anche aggiunto, per completezza, che un po’ dell’arroganza e del complesso di superiorità tedesca nei riguardi dei Paesi latini e dei Greci ce l’hanno anche i “satelliti” Olanda, Belgio, ecc.”.
Dopo la vandalizzazione di Piazza di Spagna a Roma ad opera dei tifosi della squadra olandese del Feyenoord avvenuta ieri ed il rifiuto immediato del governo olandese di risarcire i danni, mi è tornato in mente l’episodio che avvenne al campionato europeo di calcio del 2000 in Belgio e Olanda e che richiamai così su Europa (purtroppo i commenti sono stati cancellati tutti), dopo la durissima finale Spagna-Olanda al campionato mondiale di calcio del 2010 in Sudafrica, vinta dalla Spagna.[3] In Olanda, l’Italia arrivò in finale, che perse contro la Francia. La scena che più mi è rimasta impressa nella memoria non riguarda la partita, ma, dopo il quasi pestaggio dei giornalisti RAI da parte della polizia olandese, l’utilizzo, da parte della stessa Polizia olandese, di poliziotti a cavallo per disciplinare le file di coloro che dovevano acquistare il biglietto d’ingresso e che erano in gran parte Italiani.

da magnagrecia inviato il 13/7/2010 alle 21:5
Due osservazioni. La prima, sul polpo Paul. La spiegazione più ovvia del perché abbia indovinato i pronostici è da riconnettere non a sue supposte capacità divinatorie o addirittura a competenza calcistica, ma presumibilmente al fattore colore delle bandiere: sia in quella della Germania, sia in quella della Serbia, sia in quella della Spagna figura il colore rosso (per la verità anche in quelle del Gana e dell'Inghilterra, ma forse gli era più "antipatico").
La seconda. Nessuno vi accenna, ma anche questa volta - come successe agli Europei in Olanda, quando maltrattarono addirittura alcuni giornalisti RAI (Mattioli e la Scarnati), ed il nostro governo [Amato] chiese invano le scuse ufficiali - gli Olandesi hanno confermato che non sanno perdere e adottano tutti i mezzucci pur di vincere.


[1] Anche Juncker diventa ostaggio dei tedeschi
Il commissario Ue: da Atene segni positivi, si va verso un ragionevole compromesso. Poi il gelo di Berlino Occupazione record in Germania: 43 milioni di lavoratori
di Luigi Offeddu  20 febbraio 2015
[2] L’ex marxista Jean-Claude Juncker

PS: Che fosse il governo Amato, lo ricordavo a memoria. Ora, cercando la notizia del maltrattamento dei giornalisti RAI (non rammentavo più che furono posti in stato di fermo di polizia), ho trovato questa dettagliata interrogazione parlamentare, in cui si parla anche dei disagi arrecati ai disabili italiani che si recarono in Olanda per assistere alla finale http://www.caminita.altervista.org/olanda.htm .

PPS: Facendo la ricerca, ho appena scoperto che anche la RAI rievoca l'incredibile aggressione del 2000, davanti allo stadio, ai danni dei giornalisti RAI:


Nessun commento:

Posta un commento