lunedì 6 luglio 2015

Lettera-appello di 15 intellettuali


A causa delle avarie frequenti della piattaforma IlCannocchiale, dove - in 4 anni e 5 mesi - il mio blog Vincesko ha totalizzato 700.000 visualizzazioni, ho deciso di abbandonarla gradualmente. O, meglio, di tenermi pronto ad abbandonarla. Ripubblico qua i vecchi post a fini di archivio, alternandoli (orientativamente a gruppi di 5 al giorno) con quelli nuovi.

Post n. 417 del 06-01-14 (trasmigrato da IlCannocchiale.it)
Lettera-appello di 15 intellettuali


Prendiamocela con l'Europa
03/01/2014
Il "Manifesto dei 15", l'appello promosso da 15 intellettuali sugli effetti delle politiche di austerità nella crisi, è non solo utile ma anche educativo. La stretta sociale dell'austerity rende urgente e opportuno “prendersela con l’Europa”. Una replica alle critiche espresse da Michele Salvati sul Corriere della Sera
Da che parte sta il ministro Saccomanni (che ha calato le brache, assieme al premier Letta, sull’abolizione dell’IMU, che ha decurtato i finanziamenti anti-crisi di ben 4 mld) rispetto all’appello di 15 intellettuali?
Io spero che la sua risposta non sia come quella dell’ineffabile presidente della BCE, Mario Draghi, che, in una sua dichiarazione recente, ha detto una evidente bugia (ma forse a beneficio dei Tedeschi, che stanno imponendo all'UE questa interpretazione restrittiva) limitando i compiti della BCE alla sola difesa dall’inflazione (contraddetto peraltro anche dalle stesse sue scelte operative anti-crisi nel 2011-2012 e da precedenti sue dichiarazioni più coraggiose),
mentre, come risulta dal suo statuto, essa ha come compiti istituzionali non solo la difesa dei prezzi, ma anche la crescita economica e dell’occupazione. [*]

Rammento, per inciso, che l'attuale tasso di inflazione UE è ai minimi storici, anzi ci sono rischi reali di deflazione generalizzata.

[*] Funzioni della BCE
Obiettivi
“L’obiettivo principale del SEBC è il mantenimento della stabilità dei prezzi”.
Inoltre, “fatto salvo l’obiettivo della stabilità dei prezzi, il SEBC sostiene le politiche economiche generali nella Comunità al fine di contribuire alla realizzazione degli obiettivi della Comunità definiti nell’articolo 2” (articolo 105, paragrafo 1, del Trattato che istituisce la Comunità europea).
Gli obiettivi dell’UE (articolo 2 del Trattato sull’Unione europea) sono un elevato livello di occupazione e una crescita sostenibile e non inflazionistica.


Post collegati:

Barroso, il peggiore presidente della Commissione Europea

Letta, Epifani e Saccomanni, un trio di calabrache

Economia europea, Draghi: “Ora unione bancaria e riforme per la crescita”
10 dicembre 2013


Nessun commento:

Posta un commento